associazione (a delinquere) di parole [Breinstorming Namber FAIV]


siamo come dei rinoceronti grigi, che abbrustoliscono sotto il caldo sole cocente come dei pannelli solari che producono tutta l’energia di cui ha bisogno la fattoria del povero coccodrillo, colui il quale, per poter curare il suo bel campo di zucche di halloween ha deciso di costruire uno spaventapasseri a sette braccia, un pò piovra ed un pò candelabro. Ma nulla di tutto ciò fu utile per contrastare la venuta dell’africano della foresta, con la sua motosega spaziale a tre velocità: veloce, velocissima e velocerrima, quest’ultima usata per sezionare pareti di velcro ipersottili con un semplice click sul display di comando. Un solitario vagabondo osserva la scena, sul limitar del mondo, con in bocca l’ultimo pezzo del gianduia, il suo unico pasto da mesi, e, vedendo l’ira rovinosa dell’africano che si scaglia contro il docile coccodrillo, decide di suonare la sua fisarmonica magica, donata da uno sciamano mongolo che si rivelò come un suo antenato venuto dall’oltralpe. Una luce gialla abbagliante risplendette dal petto del coccodrillo, il suo antico talismano stava rispondendo al richiamo della fisarmonica, che suonava accompagnata da un ritmo silenzioso ma battente come di una pinzatrice. Il bagliore fu talmente accecante che l’africano commosso urlò dal dolore, contorcendosi in uno spasmo di gioia, in un orgasmo di rassegnazione. Dopo qualche ora, dell’africano non restavano che briciole portate via dal venticello che soffiava su quel campo o mangiate dai corvi, ormai abituati al tentacolare guardiano di quel luogo. Il buon coccodrillo seduto sulla sedia in vimini corse in preda al panico dal suo vecchio compagno di bevute, il vagabondo, e lo abbracciò con foga, per festeggiare il pericolo appena scampato. Il vagabondo però pianse come solo lui, e ovviamente non il coccodrillo, poteva fare, e rivelò al suo caro amico di essere incappato nello spartitraffico della ragione, in fondo, come uno sparviero

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: