marmellata


Chiudi gli occhi, dove ti trovi? chi sei?
Il vento lambisce le tue ginocchia e capisci di essere a gambe incrociate, in una posizione comodissima, la tua. La lingua sfiori l’arcata dentale, dolcemente, come a riscoprirla un’altra volta, come la prima volta. Il respiro si uniforma alla brezza, ogni angolo della pelle sente il gradiente di temperatura e lo assapora, lo fa suo.
Non c’è un’anima viva nel giro di chilometri, solo ciò che ti circonda, distesa di materia suadente.
Vetro bugiardo che filtri l’amore tra le lacrime, ti riempi d’odio. Lastra trasparente sospesa sul pozzo nero, ti colori d’argento.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: