Soglia


Sabbia. Uno scoglio asciutto su cui stare. In jeans, a piedi nudi, ad osservare un tramonto che si riflette nelle onde, sempre diverse. Nessun computer riuscirà mai a definire questo render, questa esperienza, come le foglie di un albero mosse da semplice aria in movimento, il vento. E pensi, dove finisce il mare? dove inizia la terra? le onde muovono continuamente questo confine, tracciano curve labili, risacche imprevedibili. Le onde portano granelli da donare e rubano sassi in continuazione, un dare e avere che dura da millenni, placidamente. E ciò che nasce è sublime amore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: