Ma in che mondo siamo?


Oggi stavo aspettando l’autobus per tornare a casa ed intanto mi son messo a passeggiare per la stazione dei treni, osservando le vetrine e la gente che le guarda… ad un certo punto vedo una ragazza, molto giovane, con un passeggino che macina un po’ di tempo forse per far addormentare il piccolo. Poi, con noncuranza solleva le mani dall’impugnatura e continua come nulla fosse, lasciando il povero bimbo in mezzo al traffico pedonale. Lei guarda un po’ le vetrine e poi si avvia distratta verso il parcheggio adiacente. Indifferenza totale della gente, tutti di corsa, tutti pieni di cose da fare. Io decido di intervenire, dopo averla seguita con lo sguardo la seguo e la raggiungo e le dico che ha dimenticato suo figlio davanti alla stazione, incredulo. Lei si gira e, svampita dice: “mi ero persa a guardare le vetrine”, mentendo spudoratamente visto che eravamo nel parcheggio, a 50 metri dall’ultimo negozio. Fatto sta che la riaccompagno dal bambino, dove si era formata una piccola folla di signore che si erano accorte di una carrozzina lasciata incustodita. La ragazza, con faccia scura, riprende possesso del mezzo con violenza, come a strapparlo da finte arpie e se ne va di corsa. Le signore mi guardano, mi chiedono cosa è successo. Applauso.

Ma in che mondo siamo? Un mondo che corre talmente veloce e noncurante che una piccola azione come la mia mi rende un eroe? Macché eroe, non lo sono mai stato…

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: