Archive for marzo, 2011

Colpo di testa

L’uomosparviero dondolava sulla sedia, come per gioco, un gioco pericoloso, sfidando la gravità… Contendeva quell’equilibrio al suo respiro, al battito del suo cuore, che lo faceva vacillare, in quel movimento sublime. Con l’indice ed il pollice della mano tracciava simboli arcani ed indecifrabili sulla sua fronte, disegnando una qualche remota formula magica per farsi passare l’emicrania che l’aveva colpito, rendendo tutto ovattato e rimbombante… Le rughe che cominciavano a formarsi sul suo volto gioivano nella contrazione dei suoi muscoli, sprizzavano e si inebriavano delle piccole gocce di sudore e lacrime che le lambivano… In quel corpo provato, miliardi di pensieri correvano all’impazzata inquinando l’autostrada delle sue sinapsi, insinuandosi nella più piccola forma di gelosia, stimolandola… era un circolo vizioso che andava bloccato sul nascere, ora.

Così l’uomosparviero scelse lo spigolo più acuto della porta e vi si getto con il volto che pareva rilassato, affogato nell’adrenalina del momento. Il colpo non ci fu, si fermo di istinto ad un millimetro dallo schizzo di sangue, ma il suo spirito per inerzia continuò la sua corsa, sbattè violentemente e cadde a terra, esanime. L’uomosparviero guardò quel buffo individuo disteso e ricoperto del suo stesso sangue, lo fissò con un leggero compiacimento nel coraggio e nella stupidità di quel gesto di cui lui era stato l’artefice… guardò il suo spirito e lo aiutò ad alzarsi dicendo: “la prossima volta, parliamone con calma”

torna a fare il maestro di sci, ti prego

ok, oggi Frattini ha decisamente rotto i coglioni.
il primo esempio che mi aveva fatto girare le scatole era la No Fly Zone… tutti a riempirsi la bocca con queste parole angolfone, Frattini più di tutti, poi gli hanno chiesto cos’è e come si fa… e cominciò a balbettare… ma sì, si mettono due cartelli ed è tutto in ordine no? Sembra che per fare la No Fly Zone ci sia bisogno di uno che dice “qui non si vola” e fine… niente contraeree, niente aerei pronti a partire per fermare i voli non autorizzati… forse il nostro ministro colto impreparato è andato qui NO FLY ZONE a cercare aiuto… mistero.
il secondo segnale è quello di oggi, il ministro che si lamenta con un Aut Aut (che ricordiamo per lui e per Studio Aperto si scrive Out Out) sulla guida dell’operazione in Libia. Allora, intanto sono tre giorni che siamo in guerra senza un direttore delle operazioni (yeah), ma soprattutto il ministro si lamenta con il governo francese sul fatto che dovrebbe essere la Nato a guidare le operazioni e pone l’Aut Aut sulle proprie basi. Ma mi hanno insegnato che è proprio il ministro degli esteri che DEVE chiedere queste cose alla Nato, quindi dimostra ignoranza pura nella materia…
…e poi ci lamentiamo se Pompei crolla…c’è da aspettarsi di tutto ormai

semplicemente

nuovo semestre mentre il vecchio deve ancora finire… quasi 24 anni…

quella sensazione che mi pervade, di “via il dente via il dolore”, ma visto completamente dal lato positivo, non è un inizio, ne una fine, è un continuo durante, una nuova evoluzione, un altro passettino, nel presente… quello che c’è, lo accetto e vado oltre, godendomi e sfruttando l’attuale…

Ok, non ho detto nulla, ma è molto invece

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: